lunedì 12 febbraio 2018

Una marcia per il sindaco "pescatore"


Nonostante le condizioni meteo incerte circa mille persone hanno partecipato, alla marcia organizzata dalla “Fondazione Angelo Vassallo Sindaco Pescatore”, per chiedere che non venga archiviata l’inchiesta sull’omicidio di Angelo Vassallo, il sindaco di Pollica ucciso la sera del 5 settembre 2010 con nove colpi di pistola. 
Un corteo partito da Acciaroli è arrivato dopo quasi un chilometri a pochi metri dall’abitazione della vittima. Alla marcia, aperta da uno striscione “Conoscere la verità per credere nella giustizia”, oltre al fratello Dario Vassallo, erano presenti diversi amministratori locali. I sindaci del Cilento come Costabile Spinelli (Forza Italia) e Eros Lamaida di Castelnuovo, rappresentanti dei Comuni di Bologna, Peschici, Aielli, Napoli e tanti altri, la Provincia di Foggia, ma anche l’ex presidente della regione Antonio Bassolino, l’ex senatore Alfonso Andria, Antonio e Simone Valiante, il deputato grillino Angelo Tofalo e soprattutto centinaia di cittadini. Non poteva mancare il sindaco di Pollica Stefano Pisani.

Nessun commento:

Posta un commento

Archivio blog