mercoledì 16 maggio 2018

Delitto di Sapri (Sa): domiciliari per Gabriele Milito

Il Tribunale del Riesame ha accolto positivamente la richiesta degli avvocati relativamente alla misura degli arresti domiciliari per Gabriele Milito, detenuto nel carcere di Potenza perché accusato dell’omicidio volontario della moglie, Antonietta Ciancio, uccisa con un colpo di pistola alla nuca il 29 aprile. Il ragioniere Milito, in attesa di giudizio, sarà sottoposto ai domiciliari in un’abitazione di sua proprietà nel comune di Tortorella, lungo la Statale 16. La richiesta dei domiciliari era stata presentata dai suoi legali al Tribunale del Riesame dopo che il Giudice per le indagini preliminari aveva confermato l’arresto e la detenzione nel carcere di Potenza. La richiesta dei domiciliari, come scritto nella memoria difensiva del ragioniere, nasce dal fatto che si tratta di una persona incensurata e nei cui confronti non vi era mai stata alcuna segnalazione, senza alcuna intenzione di fuggire, altrimenti avrebbe potuto farlo precedentemente alla scoperta dell’omicidio della moglie e soprattutto ultrasettantenne.

Nessun commento:

Posta un commento

Archivio blog